A partire dal 1997, anno della sua fondazione, la Pensa MultiMedia ha via via acquisito sempre maggiore visibilità nel panorama dell’editoria accademico-scientifica, distinguendosi per rigore, affidabilità e cura editoriale.

La naturale prosecuzione dell’attività editoriale da parte di Simonetta e Carla Pensa, che nel 2003 hanno assunto la Direzione della Casa Editrice, ha avviato un processo di rinnovamento dell’apparato costitutivo e scientifico che hanno progressivamente condotto all’ampliamento della struttura sul territorio nazionale, con l’apertura di una nuova sede  in provincia di Brescia.

Il catalogo, che conta più di 1200 titoli, 60 collane e 10 riviste, testimonia l’ampio raggio di attività e di interessi, sia in campo umanistico sia in quello scientifico, che spazia dalla storia e le scienze sociali alla filosofia e alla psicologia, dalle lettere classiche e le letterature contemporanee alla storia dell’arte e all’archeologia, dall’economia e statistica alle scienze giuridiche ecc. In un prossimo futuro, contiamo di allargare la nostra produzione alla poesia, al racconto e al romanzo.
“Alta qualità” accompagnata da un’idea di editoria classica: questo è il carattere che contraddistingue la Pensa MultiMedia.
Gli autori, i curatori, i traduttori provengono, in gran parte, dal mondo accademico: docenti universitari, ricercatori, dottori di ricerca. E tantissime sono le Università che hanno scelto di lavorare con noi (Università del Salento, Bari, Roma 3, Padova, Ca’ Foscari – Venezia, Federico II – Napoli, Messina, Macerata).

Frequenti sono anche i nostri contatti con editori esteri (tedeschi, francesi, spagnoli, inglesi e statunitensi) per l’acquisto e/o la vendita di diritti d’autore e di traduzione.
La nostra produzione si articola in collane di altissimo profilo, ognuna delle quali risponde a precise esigenze scientifiche. Ogni collana ha un proprio direttore/i, un comitato scientifico di rilevanza nazionale e internazionale e un comitato editoriale. Ogni singolo libro è sottoposto a referaggio anonimo ed è altresì valutato dal nostro Comitato scientifico ed editoriale.

L’editore tedesco Kurt Wolff, l’editore di Kafka e Klee per limitarci a due autori che amiamo (per le parole e per i colori), era dell’idea che i libri si pubblicano per due ragioni: la prima, perché si ritiene che dovrebbero essere letti; la seconda, perché si pensa che ci sia un pubblico che vuole leggerli.
Editori della seconda categoria, che corrono dietro, che inseguono servilmente il gusto del pubblico non rientrano nel nostro universo di pensiero…

Perchè?

La nostra “officina” – termine femminile come tutte le “operaie” della Pensa MultiMedia – è indipendente e “agisce” la sua indipendenza difendendo e sostenendo le proprie opinioni, il proprio pensiero in prima persona, assumendosene la responsabilità.
Non siamo grandi né vogliamo diventarlo… per noi tutte e per il nostro operare è importante la visibilità e la riconoscibilità. Il nostro lavoro non persegue logiche di profitto bensì i suoi proponimenti e con ostinatezza!

Pubblichiamo libri per convinzione e diletto, con accuratezza e serietà. Ci piace scoprire nuovi autori, amiamo ricordarci dei classici e desideriamo dare spazio e voce a “teste indipendenti” perché ne scaturiscano pensieri liberi, “spettinati”.

I nostri settori disciplinari spaziano dalla letteratura alla storia, dalla filosofia al diritto e alla sociologia… ma siamo attenti e diamo il benvenuto a poeti e giovani scrittori che vorranno arricchirci delle loro passioni, dei loro colori, delle loro musicalità, delle loro esperienze, DELLE LORO STORIE e DEI LORO VERSI.

E i nostri libri devono essere belli, devono diffondere profumo (ah il profumo della carta!!!) per Sim-patia verso il lettore e l’autore e devono recare il segno del loro diniego nei confronti della dilagante ideologia dell’usa e getta.