Luca Favarin

Non c’è inclusione senza intercultura

Lo straniero archetipo di ogni diversità discriminata

Collana: Intercultura
Anno: 2023
Pagine: 254
Formato: 14x21cm
ISBN: 9791255680826

€ 24,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Perché le discriminazioni sembrano da sempre accompagnare la storia degli uomini? Perché di fronte a ciò che si considera diverso di prova spesso una sensazione di incertezza e timore? Perché sembra più facile alzare muri che tessere comunità? Da queste e altre domande prende avvio questo percorso, che attraverso le discriminazioni di ogni tempo, arriva a porre ogni individuo di fronte all’alterità, riscoperta come diversità. Dall’incontro con il diverso per antonomasia che è lo straniero, e quindi con l’intercultura, si aprono prospettive nuove e coraggiose dove l’inclusione non potrà più essere un punto di arrivo, ma il solo e necessario punto di partenza. Tutto ciò richiede intelletto, scelta, metodo, fatica.

Autore

Luca Favarin
Luca Favarin, educatore e formatore, ha maturato la sua esperienza umana e professionale in progetti di cooperazione e sviluppo in diversi paesi africani, implementando progettazioni volte all’autonomia, scevre da assistenzialismo e moralismo. Da molti anni realizza azioni sistemiche di incontro diretto con forme di estrema povertà e di sensibilizzazione su tematiche sociali, portando la sua esperienza in incontri pubblici e lezioni nelle università. Partecipa a diversi talk televisivi e la sua esperienza è stata oggetto di reportage internazionali. Assieme ai progetti di inclusione per le vittime di tratta, migranti e carcerati, da alcuni anni ha realizzato il “Kidane campus”, un luogo di coesione e resilienza per i minori senza dimora, o provenienti da situazioni di disagio familiare o dalla microcriminalità, in un contesto di fattoria didattica e agricoltura biologica nel cuore della città. Ha fondato ed è Presidente di “Percorso Vita onlus” e di altre realtà, organizzazioni dove l’accoglienza sa declinarsi in progettazioni di qualità e di inserimento lavorativo. Ha pubblicato i volumi: Animali da circo. I migranti obbedienti che vorremmo (2018) – Belli e bianchi. Non tutti i profughi sono uguali (2023).