Giovanni Ugo Cavallera (a cura di)

Costantino Melzi. Antropologia pedagogica

Collana: Paideia
Anno: 2008
Pagine: 280
Formato: 14.50 x 21.00 cm
ISBN: 9788882326067

€ 22,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il volume di Costantino Melzi, Antropologia Pedagogica (1899), pressoché sconosciuto anche agli specialisti, è un documento preziosissimo della cosiddetta “pedagogia scientifica” positivista che fu teorizzata in Italia da studiosi come Angiulli e Siciliani. Costantino Melzi è stato il fondatore, nella città di Arona sul Lago Maggiore, del I Gabinetto di Antropologia Pedagogica (1897) che si prefiggeva di mettere in pratica le indicazioni operative elaborate da Giuseppe Sergi, il quale con la sua Carta biografica intendeva fornire alle scuole uno strumento per la conoscenza e valutazione del processo di crescita intellettuale, morale e fisica degli alunni, come un insieme armonico di fattori, adoperando strumenti tecnici di misurazione, secondo il metodo antropometrico, rispondente alle concezioni della cultura positivista. Il saggio così assume un’importanza particolare poiché non è solo il compendio di una concezione storicamente significativa ed egemone nella cultura europea del tempo, ma anche perché illustra con chiarezza quello che è stato il primo tentativo di realizzare le teorie sviluppate per lo più in laboratori specialistici e in ambito accademico.

ISBN: 9788882326067