Giovanni Ugo Cavallera

Andrea Angiulli e la fondazione della pedagogia scientifica

Collana: Paideia
Anno: 2008
Pagine: 232
Formato: 14.50 x 21.00 cm
ISBN: 9788882325695

€ 20,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il volume intende fornire una visione organica del pensiero di Andrea Angiulli (1837-1890) prestando particolare attenzione alla concezione pedagogica del pensatore, che tra i primi in Italia sollevò l’esigenza della scientificità della pedagogia in un discorso che valorizzava adeguatamente il ruolo educativo della famiglia, della donna, della scuola, dello Stato. L’opera di Angiulli, professore a Napoli e rappresentante di rilievo del positivismo italiano, non sempre adeguatamente presa in esame dalla storiografia pedagogica contemporanea, viene inquadrata all’interno del momento storico in cui il filosofo si muoveva e nel contesto culturale europeo, comparando la posizione di Angiulli con quella dei pensatori positivisti e di altri rappresentanti delle correnti speculative europee. Particolare risalto è dato alla polemica fra Angiulli e Pietro Siciliani, significativa di un contrasto per l’indicazione del primato nel positivismo italiano. Completano il volume alcune appendici di scritti di Angiulli difficilmente reperibili.