Visibile e Invisibile: percorsi interdisciplinari per una fruibilità diffusa dei beni museali (VisInMusA)

Visible and Invisible: interdisciplinary pathways for the widespread use of museum resources (VisInMusA)

A cura di Paolina Mulè

Collana: Didactics, Disability, Work
Anno: 2023
Pagine: 190
Formato: 14x21cm
ISBN: 9788867609994

€ 25,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Riflettendo sull'apprendimento diffuso e permanente, questo volume nell'ambito del Progetto Piaceri VisInMusA dell'Ateneo di Catania con P.I. Paolina Mulè, si propone, come specifica finalità, quella di voler offrire spunti di riflessione e suggerimenti fruibili da coloro che considerano il Museo come luogo di apprendimento e di promozione culturale. Nella società contemporanea, il museo non è più concepito esclusivamente come luogo di contemplazione del passato, ma anche e soprattutto come centro di formazione, produzione e promozione culturale. Per questo si configura come un'effettiva aula didattica decentrata, dove ai bambini ma anche agli adulti con disabilità viene offerta la possibilità di relazionarsi con il passato per comprendere il presente e progettare il proprio futuro di cittadini consapevoli. In questo contesto, il museo multisensoriale a cui facciamo riferimento diventa un luogo dinamico in cui sperimentare nuove modalità di insegnamento e comunicazione attraverso le ICT.

Il volume suddiviso in due Sessioni, raccoglie gli esiti della prima parte della ricerca interdipartimentale che è in atto e che si concentra su due ambiti fortemente connessi e interrelati relativi, da un lato, allo sviluppo di approcci metodologici innovativi per la conoscenza visiva e tattile dei beni museali (conservati in modo visibile e fruibile e modo "invisibile"), dall'altro, la sperimentazione di un protocollo di azioni in grado di valorizzare l'offerta formativa e di promuovere benessere culturale. Il progetto attiva un sistema di competenze in grado di favorire la convergenza di tecnologie e applicazioni tra le diverse discipline coinvolte e si concretizza in azioni di 'esperienza culturale', in cui l'utente può essere iperstimolato verso il mondo museale, attraverso specifici effetti "digitali".