Leonardo Acone

Bambini e ragazzi tra bande e paranze

Pedagogia della narrazione a Sud dell’infanzia

Collana: Emblemi - Teoria e storia dell'educazione
Anno: 2018
Pagine: 168
Formato: 17x24 cm
ISBN: 9788867605682

€ 22,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Bambini e ragazzi tra bande e paranze di Leonardo Acone Il volume esamina due emblematiche rappresentazioni letterarie dell’infanzia, entrambe riferibili al difficile contesto del meridione d’Italia, luogo dove sembra più urgente – soprattutto nei disorientati tempi che viviamo – la necessità di riconfigurare l’orizzonte valoriale delle giovani generazioni. Bambini e ragazzi si scoprono – da sempre – ‘impreparati’ di fronte all’ardua scelta che, troppo spesso, li vede propendere per deviazioni, sprezzo di norme e legalità, rifiuto dello Stato e della legge; fino alla deriva verso una sorta di realtà smarrita e alternativa che inghiotte storie e coscienze, anime e infanzie; tra delinquenza, immoralità e malavita.

Lo sguardo pedagogico prende in analisi, quindi, l’infanzia ‘narrata’ come paradigma dell’interruzione di senso: le storie che, a distanza di secoli, ci donano autori come Biagio Miraglia (tra caverne e bande di briganti) e Roberto Saviano (tra vele e paranze di bambini) diventano amaro resoconto di uno spaccato del nostro violento vivere quotidiano. Si tratta di una letteratura che, a ben vedere, ‘fa’ pedagogia, perché pone sul piano culturale un’emergenza di natura sociale ed esistenziale. E richiama con forza ad un maggiore senso di responsabilità nei confronti di generazioni fanciulle che non dovremmo mai più lasciare alla mercé di bande e paranze.

ISBN: 9788867605682

Autore

Leonardo Acone
Leonardo Acone insegna Letteratura per l’infanzia e Storia della Scuola presso il Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione dell’Università degli Studi di Salerno. Si occupa in maniera specifica dei rapporti tra letteratura, musica, arti ed infanzia, frutto di studi iniziati nel 2000 presso le Università Paris 8 e La Sorbonne di Parigi. Concertista in ambito nazionale ed internazionale da oltre 30 anni, Leonardo Acone svolge, inoltre, attività di divulgazione culturale – in ambito di comparazione artistica – con particolare riferimento interdisciplinare alla narrazione dell’infanzia nella letteratura e nella musica, tenendo regolarmente lezioni concerto e master-class sull’argomento, in qualità di relatore e di musicista. Accanto agli studi sui rapporti tra letteratura, musica e infanzia, Leonardo Acone approfondisce anche l’ambito di ricerca relativo all’intersezione tra la letteratura per l’infanzia e l’infanzia nella letteratura, con specifici riferimenti agli orizzonti storico-pedagogici e alle ‘immagini letterarie’ della fanciullezza riscontrabili nella produzione italiana e straniera. Dal 2013 è docente presso Master, Corsi di Alta Formazione e Corsi di Perfezionamento delle Università di Salerno, di Firenze e di Napoli. Dal 2017 è direttore della Collana Scientifica Internazionale La libreria di Stardi. Tra le pubblicazioni si segnalano: L’infanzia inventata (20051 - 20072); Da Lilliput a Metropoli (2008); La Sila dei briganti (2009); Il fanciullino di legno (2012); Le mille e una nota (2015).