Giuseppe Varnier

Filosofia come meditazione e come fondazione in Descartes e in Husserl. Strutture dell’io e soggetto a partire dalle Meditazioni Cartesiane

Collana: Inter-Sezioni
Anno: 2020
Pagine: 178
Formato: 14,50 x 21,00 cm
ISBN: 9788867605446

€ 24,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Filosofia come meditazione e come fondazione in Descartes e in Husserl di Giuseppe Vanier Si dice che la filosofia analitica studi le scienze e il linguaggio naturale, mentre la filosofia “continentale” si orienterebbe sulle grandi opere della letteratura. Questo volume esplora una diversa prospettiva: l’azione del modello degli “esercizi filosofici” nella filosofia tradizionale, opposta a quella analitica. Questo “paradigma della meditazione” è presente in Descartes, ed ancora, con forse maggiore efficacia ma in forme diverse, in Husserl. Descartes mira poi con esso a delimitare la filosofia della mente rispetto alla fondazione della fi-sica meccanicistica, mentre Husserl mira alla pura fondazione filosofica. La fondazione di Husserl si involve in aporie forse irresolubili, nonostante la sua “svolta cartesiana” – mentre Descartes si mostra come paradossalmente più vicino al paradigma meditativo classico, ma anche anche come più prossimo di Husserl alla lucidità dei metodi della filosofia analitica. Per questo in una appendice è fornita una interpretazione formale del cogito di Descartes. ISBN: 9788867605446

Autore

Giuseppe Varnier
Giuseppe Varnier (Genova, 1960) insegna da lungo tempo Epistemologia Generale e Philosophy of Mind presso il Dipartimento di Scienze Sociali Politiche e Cognitive (DISPOC) dell’Università degli Studi di Siena.