Rita Minello (a cura di)

Educazione di genere e inclusione. Come ricomporre le frontiere dell’ alterità

Collana: La Società Formativa
Anno: 2016
Pagine: 324
Formato: 17.00 x 24.00 cm
ISBN: 9788867604289

€ 27,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Per visualizzare l'indice del volume, clicca qui Lo scopo di questo volume – che raccoglie alcuni articoli tematici pubblicati recentemente nei volumi della rivista Formazione & Insegnamento - European Journal of Research on Education and Teaching – è riflettere sullo stato corrente della ricerca di genere in contesti scolastici e, più in generale, formativi. In questo specifico settore, il rapido sviluppo della ricerca italiana ha visto gli esordi negli anni Sessanta e Settanta, stimolata dai movimenti sociali di quel periodo, particolarmente da ciò che oggi chiamiamo seconda ondata di femminismo, che ha dato origine al femminismo contemporaneo. Tematizzare la ricomposizione dell’alterità in educazione significa introdurre una lettura diversa degli stessi condizionamenti sociali e accogliere la possibilità, per il soggetto, di una loro presa in esame e quindi di una problematizzazione dei vincoli e delle aspettative, con il riconoscimento di gradi di libertà per il soggetto. La vera domanda, tuttavia, resta ancora la seguente: perché, dopo secoli di lotte per il riscatto da una condizione femminile minoritaria, insegnanti e ricercatori sentono ancora la necessità di identificare il loro approccio educativo secondo criteri di genere, di descrivere ciò che fanno come “pedagogia femminista” e di richiamarsi a una delle varie teorie educative proprie del femminismo?