Luigi Cazzato, Filippo Silvestri (a cura di)

S/Murare il Mediterraneo. Pensieri critici e attivismo al tempo delle migrazioni

Collana: Intercultura
Anno: 2016
Pagine: 260
Formato: 14.50 x 21.00 cm
ISBN: 9788867603817

€ 18,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Per visualizzare l'indice del volume, clicca qui

Per leggere la recensione pubblicata su Nazione Indiana clicca qui 

Per leggere l'articolo pubblicato sul Corriere del Mezzogiorno clicca qui

Questo libro-viaggio è il frutto comune del lavoro pluriennale del progetto di ricerca “S/Murare il Mediterraneo”. Il gruppo punta la sua indagine sull’oggi delle migrazioni e, facendosi attraversare da vortici teorici, culturali e artistici, prova a mettere a frutto saperi disciplinari che appartengono a vettori diversi perché linguistici, letterari, semiotici. Gli sguardi che cerca di adottare sono critici e analitici, comparativi, con pretese/aspettative interculturali e filosofiche, sempre alla prova del difficile compito di un confronto (de)costruttivo con le culture che chiamiamo “altre” rispetto ai nostri presunti centri metropolitani occidentali. La matrice coloniale in un mare, per paradosso solidificantesi, è così passata al vaglio di una sua fluidificazione, che possa facilitare, laddove è possibile, una decolonizzazione delle lingue/pensiero di chi legge, osserva, traduce ed analizza. I confini non sono in sé muri e assolvono la funzione del filtraggio di flussi di varia natura, ma lo possono diventare. E quando lo diventano disciplinano violentemente il movimento delle persone e delle informazioni. E però anche il muro più alto e spesso non è impenetrabile. Smuratori e smuratrici, al di qua del muro, cercano crepe da allargare, qualche foro da far diventare spiraglio per coloro che sono al di là e ci guardano, con gli occhi che fino a non molto tempo fa furono dei nostri padri e delle nostre madri. Soprattutto, cercano aperture per coloro che sono al di qua del muro e hanno voglia di guardare al di là.