Patrizia Mazzotta

La scrittura in lingua straniera. Riflessioni teoriche e didattiche

Collana: La Stadera
Anno: 2015
Pagine: 270
Formato: 14.00 x 21.00 cm
ISBN: 9788867603039

€ 22,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Lo studio sistematico della scrittura s’impone intorno agli anni ottanta del Novecento muovendosi lungo tre linee d’indagine: la prima analizza i meccanismi neuro-psicologici di elaborazione del linguaggio scritto; la seconda si focalizza sull’apprendimento della scrittura in madrelingua; la terza si interessa della scrittura in lingua seconda/straniera, prestando particolare attenzione alla qualità dell’input, alle procedure di feedback, alle differenze interculturali nella redazione dei testi. Nella letteratura nazionale e internazionale, tuttavia, questi tre orientamenti di rado si integrano in una visione unitaria, che tenga conto sia dei processi cognitivi comuni sottesi alla scrittura in madrelingua e in lingua straniera sia delle peculiarità che distinguono i due apprendimenti. In Italia, in particolare, la produzione glottodidattica sulla scrittura è ancora oggi limitata a saggi o capitoli all’interno di libri che affrontano l’apprendimento delle lingue straniere in generale e, fatta eccezione per alcuni lavori recentissimi sullo sviluppo della literacy specialistico-accademica, la maggioranza dei contributi si occupa dell’alfabetizzazione iniziale nella letto-scrittura oppure della valutazione delle competenze scritte ai fini della certificazione europea.

Con questo volume si è voluto fornire un quadro il più possibile organico ed esaustivo delle complesse problematiche teoriche e operative inerenti all’apprendimento della scrittura in lingua straniera. Sul piano teorico, pertanto, sono stati approfonditi gli effetti della scrittura sullo sviluppo cognitivo e le trasformazioni nelle abitudini scrittorie indotte dall’ipertestualità e dalla comunicazione in Rete; si sono messi in luce, inoltre, i punti di forza e di debolezza delle principali ipotesi avanzate dalla psicologia cognitiva e dalla glottodidattica per spiegare l’evoluzione delle competenze scritte in madrelingua e in lingua straniera. Sul piano operativo, invece, dopo aver analizzato i fattori che entrano in gioco nei processi di lettura e scrittura in lingua straniera, sono stati delineati i passaggi cruciali di un percorso didattico strategicamente mirato allo sviluppo della capacità di costruire testi coesi, coerenti e appropriati alla lingua/cultura d’arrivo.

[embed]https://issuu.com/pensamultimedia/docs/merged_c1a92c091f3d56[/embed]