Emanuele Tesauro. Introduzione, testo critico e note a cura di Stella Castellaneta.

Ippolito

Collana: Mneme
Anno: 2012
Pagine: 274
Formato: 14.00 x 21.00 cm
ISBN: 9788867600267

€ 30,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Una fabula ‘tirata’ da Seneca e ‘ridotta a potersi recitare giusta lo stile moderno’: è la duplice storia di un manoscritto per la scena e di una ingegnosa écriture che rinnovano il mito millenario di Fedra e Ippolito. Mito e teatro. Nella ricezione secentesca, per la regia di Emanuele Tesauro, il corpo pagano si fa cristiano, mentre giungono a nuova definizione lo statuto dell’eroe tragico e l’idea di catarsi, in un labirinto scientemente dimidiato tra la retorica mistificatoria e il silenzio, la menzogna e l’innocenza, la simulazione e il sacrificio di sé, la vendetta e la necessità del perdono. Una prova teatrale con un epilogo inatteso.