Anna Maria Colaci

Il modello femminile in Gina Lombroso

Collana: Paideia
Anno: 2006
Pagine: 300
Formato: 14.50 x 21.00 cm
ISBN: 8882324338

€ 21,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Gina Lombroso (1872-1944), è l’esempio più rappresentativo del modo di vivere delle donne italiane nel contesto storico-culturale torinese tra la fine dell’800 e la prima metà del ’900. La possibilità di vivere in un ambiente sociale culturalmente attivo le consente di pervenire ad una graduale ma significativa emancipazione personale inizialmente fondata su principi paterni. Questi, pur distanti dai rigidi schemi scolastici ed ispirati da forti linee guida etiche, seguono, poi, un peculiare iter evolutivo che le consentirà di dissociarsi da tali teorizzazioni formative, fondamentalmente basate sulla disparità naturale e intellettuale tra i due sessi, e di conseguire la tanto anelata indipendenza economica, oltre che una indiscussa affermazione pubblica sotto il profilo intellettuale.

ISBN: 8882324338

Autore

Anna Maria Colaci
Anna Maria Colaci è docente di Storia dell’educazione e Storia della Scuola presso l’Università del Salento. I suoi interessi scientifici sono orientati verso una ricostruzione storica del processo formativo, attraverso il contributo non solo degli specialisti di pedagogia, ma altresì di quegli ambienti culturali destinati ad influenzare la formazione delle coscienze, della cultura e dei comportamenti del tempo. Tra le pubblicazioni, sono da segnalare le seguenti monografie: La riflessione pedagogica in Saverio De Dominicis (Lecce 2003); Il modello femminile in Gina Lombroso (Lecce 2006); Salvatore Morelli. La controeducazione come innovazione formativa (Lecce 2011), ed i volumi, a cura dell’autrice: Percorsi al femminile tra ’800 e ’900. I diversi volti di Venere (Milano 2018); Bisogna fare i maestri. L’educazione del popolo da Giuseppe Lombardo Radice ai nostri giorni (Lecce 2018)