Radici e Futuro Collana di Pedagogia speciale
  14 risultati

Codice collana ISSN 2284-2977

Direttori: Luigi d'Alonzo Comitato scientifico: Francesco Gatto (Università di Messina), Roberta Caldin (Università di Bologna), Simonetta Polenghi (Università Cattolica di Milano), Maria Teresa Cairo (Università Cattolica di Milano), Laura Arcangeli (Università di Perugia), Stefania Pinnelli (Università del Salento), Elena Zanfroni (Università Cattolica di Milano), Silvia Maggiolini (Università Cattolica di Milano), Antonella Galanti (Università di Pisa), Serenella Besio (Università della Valle d’Aosta), Karen Guldberg (University of Birmingham, GB), Béla Pukánszky (University of Budapest, Ungheria), Lucia Cajola Chiappetta (Università di Roma Tre), Pasquale Moliterni (Università di Roma “Foro Italico”), Anna Maria Murdaca (Università di Messina). I volumi di questa collana sono sottoposti a due "blind referees" in forma anonima La pedagogia speciale come scienza dell'educazione operativa ha come suo scopo principale di aiutare a sciogliere i nodi complessi e spesso molto difficili e dolorosi di persone non in grado di vivere in questo mondo senza protezione, sostegno, appoggio particolare e competente, appunto “speciale”. E’ fra le scienze pedagogiche quella che in sé sente maggiormente l'esigenza di maturare in dialogo con le altre scienze mediche, psicologiche e sociologiche e a collaborare con esse in modo interdisciplinare. I bisogni particolari delle persone con esigenze speciali richiedono una competenza dell’intervento educativo assai elevato e la pedagogia speciale ha il compito di indicare le strade pedagogiche, educative e didattiche più idonee per le coloro che collocano la loro "diversità" all'attenzione del mondo. Non solo, quindi, individuare percorsi significativi per le persone con disabilità, ma anche per tutti quelli allievi, bambini, ragazzi, adulti che a causa di problematiche esogene non riescono ad adattarsi ai normali canoni di convivenza sociale senza un aiuto “speciale”. L’ampliamento delle competenze della pedagogia speciale in questo mondo così difficile e complesso è un’esigenza assoluta. La collana “radici e slanci per la pedagogia speciale” vuole contribuire a risolvere il problema di un’emergenza educativa oramai riconosciuta da tutti per la nostra società.