Formazione / Lavoro / Persona / Territorio. Collana di Pedagogia Clinica ed Analisi dei Processi Formativi
  5 risultati

Codice collana ISSN 2532-4055

Direttore: Emiliana Mannese Comitato Scientifico: David Cobos Sanchiz (Universidad Pablo de Olavide), Maurizio Fabbri (Università di Bologna,) José Gómez Galán (Universidad de Extremadura), Massimiliano Fiorucci (Università degli Studi Roma Tre), Vanna Iori (Università Cattolica del Sacro Cuore), Maria Grazia Lombardi (Università degli Studi di Salerno,) Pier Luigi Malavasi (Università Cattolica del Sacro Cuore), Alessandro Mariani (Università di Firenze), Maria Grazia Riva (Università degli Studi di Milano Bicocca), Fabrizio Manuel Sirignano (Università degli Studi Suor Orsola Benincasa), Esteban Vázquez Cano (Universidad Nacional de Educación a Distancia - UNED). Comitato Scientifico di referaggio: Emiliana Mannese (Università degli Studi di Salerno), Fabrizio Manuel Sirignano (Università degli Studi Suor Orsola Benincasa).

La Collana intende proporsi come uno strumento di analisi e di riflessione su una pluralità di tematiche di natura sociale che accanto ai settori teoretici della pedagogia generalista possa strutturarsi nella dimensione «clinica» declinata però attraverso l’analisi dei processi formativi. Clinica, Formazione, Lavoro e Persona saranno dunque gli indirizzi di cui si compone la collana con un focus scientifico attento alle attuali emergenze educative che richiedono di essere attentamente esplorate in chiave pedagogica. In questo senso particolare attenzione verrà rivolta ai processi formativi in rapporto alla ricerca e alla produzione di studi di pedagogia clinica, pedagogia del lavoro, pedagogia del territorio, della scuola, della politica e del welfare. Obiettivi: La Collana si propone di esplorare nuovi itinerari di ricerca che, partendo dalla clinica della formazione, possano orientare le teorie pedagogiche attraverso l’analisi dei processi formativi. In questa direzione i quattro indirizzi (Formazione, Lavoro, Persona, Territorio) si aprono anche alle nuove frontiere della normativa sul mondo educativo-scolastico-formativo-professionale oggi al centro di un profondo rinnovamento politico-istituzionale.